Dicembre, qualche tempo fa…

Facendo il conto alla rovescia.
 Questo Natale nemmeno lo sento.
 A dire il vero è da parecchio tempo che non lo sento dentro di me.
 È diventato tutto frenetico. E questa smania di fare, fare, fare.
 Luci e addobbi ovunque e già da un bel po di tempo.
 Sarà che la mia famiglia si è trasformata in una specie di puzzle.
 Gente che va, gente che viene.
 Ci si incontra, ci si scontra. Il ciao e il vaffanculo si mescolano in un’ovattata e mielosa famiglia Mulino bianco dove i finti sorrisi alla gente, ai vicini sono lo status perfetto.
 Continuo a soffocare.
 Continuo a volere ciò che non posso avere. 
Battiti di cuore. Tempi infiniti. Scopate passeggere senza troppa importanza.
 Credevo di aver trovato pace al mio cuore insofferente e a lui ci tenevo. Ci tenevo da morire. 
Ma non bisogna mai rivelare i propri sentimenti. Gli uomini sono eterni Peter Pan. Piccoli. 
Si spaventano se una donna non ha paura di confessare i propri sentimenti. Scappano. Nemmeno ci provano.
 E per amarlo, anche solo una volta, avrei fatto carte false con la firma del diavolo.
 Ma non ci siamo mai visti, nemmeno una volta.
 Che stupida la vita.
E resto nel mio limbo. Sospesa. Perennemente in attesa. 
“Dammi un bacio” mi diceva. Gli avrei dato me stessa. 
Va sempre a finire così.

Ciao Fortunato.

@barbame 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...